Non è vero, me ne rendo conto. In principio era la parola. Così inizia il Vangelo di Giovanni intendendo la parola che crea contenuti, che costruisce ed elabora pensieri, che li organizza e li trasforma. Rappresentando cioè la capacità dell’uomo di comunicare. Solo che la parola l’abbiamo sgualcita, alterata, consumata, svuotata di significato. Per rendere accettabili le nostre storie e renderla schiava delle nostre finalità: per fornire spiegazioni e raccogliere e mettere insieme in modo per noi plausibile fatti e accadimenti ma soprattutto per rassicurarci nell’incertezza. Questo accade anche a causa...

D: Come altre aziende anche voi vi trovate a operare in contesto difficile e sfidante. Siete alle prese con un mercato che presenta livelli di competizione sempre maggiori e state affrontando un cambiamento profondo e radicale per farvi fronte. Come descrivereste lo scenario organizzativo in cui state operando? [pullquote]Ci è subito apparso chiaro come la formazione potesse essere un importante strumento di guida.[/pullquote] R: Entrambe veniamo da esperienze in altri settori dell’Azienda. Quella con cui ci stiamo confrontando è situazione in continua evoluzione, in continuo cambiamento. Ci è subito apparso chiaro...

I QUADERNI HUMANITIES
di FRANCESCO TULLI

Strumenti utili per il lavoro e la vita quotidiana.
Aiutano a riflettere sulle nostre esperienze e abitudini.
Offrono consigli pratici da sperimentare per migliorare
il nostro spazio nel mondo.

Vuoi collezionarli gratuitamente? Inserisci la tua e-mail
e potrai leggere il tuo e-book, dove e quando vuoi. Eccolo.

[Francesco Tulli - Le Humanities - Quaderno 1]
SCARICA
close-link