• All
  • Conversazioni
  • eBook
  • Sintonie
  • Stili di vita

Il messaggio proseguiva con … “rimanendo comunque seduti con le cinture allacciate”. Una frazione di secondo dopo questo annuncio una onda ha rivitalizzato l’aereo, una sorta di Ola calcistica. 150 passeggeri del volo Milano-Roma non hanno perso tempo, si sono piegati ed hanno raccattato dalla borsa o dalla tasca il loro dispositivo e l’hanno acceso. Ero nelle ultime file dell’aereo, insieme a poche altre persone - pochi intimi che come me non hanno la SkyPriority - ed ero affascinato dalla simultaneità delle azioni e dalla coordinazione dei movimenti. Dal fondo...

Lara Cesari: Andrea, chi è il manager coach, per te? Andrea Giovanardi: È una figura manageriale capace di condensare in sé la sintesi tra due estremi, il manager tradizionale, colui che gestisce la struttura per il raggiungimento degli obiettivi aziendali e il manager capace di aiutare le proprie risorse a metter a frutto e focalizzare le proprie competenze per migliorare anno dopo anno. Paola Pirri: Come lo fai? Andrea: osservo a fondo i miei collaboratori, li ascolto e so restare in silenzio, imparo molto da loro. Cerco di esaltare ciò che...

Tra gli interrogativi immaginari costruiti per testare il livello di etica, il più conosciuto è il dilemma del carrello ferroviario, il trolley. Immaginiamo un treno che sta per investire cinque uomini legati sui binari uccidendoli. Attivando uno scambio, il carrello verrebbe deviato verso un altro binario dove c’è un solo uomo. Cosa fare? A questa domanda quasi tutti rispondono che bisogna attivare la leva dello scambio perché in tal modo verrebbero salvate quattro persone. Un’altra ipotesi cambia la situazione di partenza: ti trovi su un ponte pedonale sopra la ferrovia...

David Cariani: Così come accade per molti nostri clienti anche voi di NBC vi state confrontando con un mercato, quello dell'intrattenimento, in grande cambiamento, con innovazioni tecnologiche che mettono in crisi i tradizionali modelli di business. Che impatto sta avendo tutto questo nelle pratiche di gestione e di sviluppo delle risorse? Quali sono le sfide che affronti ogni giorno nel tuo lavoro? Carla Guaraldo: La realtà attuale è molto complessa e caratterizzata da continui cambiamenti che mettono alla prova le persone che la vivono. Nel mercato dell’intrattenimento, la digitalizzazione...

Forse uno sguardo accogliente e comprensivo, forse una domanda portatrice di empatia hanno infranto l’abituale compostezza di una manager di una importantissima banca italiana. Nell’ascensore, dove la distanza tra le persone attiva il sistema di allarme e difesa dell’amigdala, la nostra manager abdicando alla personale e naturale signorilità, contravvenendo allo standing richiesto dalla sua organizzazione, forzando la qualità del suo linguaggio con un forte e sgangherato accento romano, è esplosa e ha annunciato: “non vedo l’ora di andare in vacanza perché – e qui viene il bello!- me...

Osservazioni, consigli, giudizi, suggerimenti. Ma come si sta male per le parole degli altri. Anche quelle dette a fin di bene. Perché noi vogliamo essere amati, e se non riusciamo a essere amati, vogliamo almeno essere stimati e se non stimati almeno essere rispettati. Per quanto cerchiamo di non essere influenzati, il valore che diamo a noi stessi è condizionato dai giudizi esterni. E quando abbiamo la sensazione di essere sottovalutati o sminuiti da parole e comportamenti altrui ci sentiamo minacciati. Del resto siamo predisposti e, biologicamente organizzati, per percepire...

Paola Pirri: Claudio chi sei? Claudio Arcovito: Attualmente sono responsabile del brand immagine in ANAS, mi occupo di definire e seguire le attività di sviluppo e difesa del brand, una novità per questa azienda. Paola: E’ proprio di novità che vorremmo parlare con te, in particolar modo di eresie. L’eresia è rottura dello status quo e salto di paradigma quando è finalizzata a un cambiamento, se invece è autoreferenziale e fine a se stessa diventa scissione. Ci puoi raccontare una tua esperienza di eresia che ha prodotto un cambiamento, che...

D: Da anni operi in una multinazionale. Il tuo lavoro ti ha richiesto costantemente una comprensione profonda degli obiettivi di casa madre per poi tradurli in obiettivi locali. Il manager “interprete” cosa fa, come si muove, quale è il suo vocabolario a supporto? R: Il manager di una società che fa parte di un gruppo multinazionale riesce ad acquisire, nel tempo, la sensibilità necessaria alla lettura del contesto strategico, alla negoziazione ed alla sua traduzione in quegli obiettivi a cascata, che impattano direttamente sulla propria azienda. Ovviamente, una volta assimilati...

Non è vero, me ne rendo conto. In principio era la parola. Così inizia il Vangelo di Giovanni intendendo la parola che crea contenuti, che costruisce ed elabora pensieri, che li organizza e li trasforma. Rappresentando cioè la capacità dell’uomo di comunicare. Solo che la parola l’abbiamo sgualcita, alterata, consumata, svuotata di significato. Per rendere accettabili le nostre storie e renderla schiava delle nostre finalità: per fornire spiegazioni e raccogliere e mettere insieme in modo per noi plausibile fatti e accadimenti ma soprattutto per rassicurarci nell’incertezza. Questo accade anche a causa...

D: Come altre aziende anche voi vi trovate a operare in contesto difficile e sfidante. Siete alle prese con un mercato che presenta livelli di competizione sempre maggiori e state affrontando un cambiamento profondo e radicale per farvi fronte. Come descrivereste lo scenario organizzativo in cui state operando? [pullquote]Ci è subito apparso chiaro come la formazione potesse essere un importante strumento di guida.[/pullquote] R: Entrambe veniamo da esperienze in altri settori dell’Azienda. Quella con cui ci stiamo confrontando è situazione in continua evoluzione, in continuo cambiamento. Ci è subito apparso chiaro...

I QUADERNI HUMANITIES
di FRANCESCO TULLI

Strumenti utili per il lavoro e la vita quotidiana.
Aiutano a riflettere sulle nostre esperienze e abitudini.
Offrono consigli pratici da sperimentare per migliorare
il nostro spazio nel mondo.

Vuoi collezionarli gratuitamente? Inserisci la tua e-mail
e potrai leggere il tuo e-book, dove e quando vuoi. Eccolo.

[Francesco Tulli - Le Humanities - Quaderno 1]
SCARICA
close-link